La sessualità nelle persone che hanno superato i cinquant’anni e i problemi ad essa inerenti.

coppia over 50Il miglioramento della qualità della vita e i progressi scientifici nei paesi industrializzati hanno portato ad un aumento considerevole delle aspettative di vita delle persone. Di conseguenza, da alcuni anni a questa parte, stiamo assistendo ad un aumento dell’interesse scientifico rispetto alla sessualità delle persone “Over 50”, sessualità intesa come parte integrante della salute psicofisica dell’individuo. In questa ampia fascia di popolazione si hanno diverse modificazioni fisiologiche, sia negli uomini che nelle donne, che condizionano in maniera considerevole la sessualità nell’accezione fisica e psichica dell’individuo ma non la precludono. A seguito di tale premessa, si rende necessario un approfondimento rispetto al concetto di coppia in sé, alle tipologie di coppia esistenti, agli aspetti psicologici connessi alla sessualità a seguito dell’irrompere di nuove fasi vitali e le relative problematiche sessuali sia organiche che psicologiche. La ricerca effettuata ha portato a considerare che ciò che è cambiato non è il concetto di coppia bensì la tipologia, poiché per coppie si intende un “noi” come entità a sé stante e non come la somma di due individui e, come tale, ciò che si è modificato nel tempo e continua a modificarsi è la tipologia di individui che si incontrano, determinando la nascita di nuove forme di coppie. Nello specifico, in questo periodo storico sono sempre di più le nuove coppie formate da partner “over 50” o dove almeno un partner appartiene a questa fascia di età. Andropausa e menopausa caratterizzano gli individui che compongono queste coppie e, oltre agli aspetti fisiologici, meritano un approfondimento anche gli aspetti psicologici correlati a queste condizioni cliniche che spesso sono quelli che contribuiscono in maniera significativa a creare problemi nella sfera della sessualità. Quello che in passato caratterizzava la “fine” dell’ attività sessuale nell’uomo e nella donna oggi diviene un’opportunità di cambiamento per l’individuo e per la coppia con buone risorse.
Da alcune ricerche emerge che per gli “over 50” una buona relazione sessuale è importante quanto la qualità di vita complessiva, ma è meno importante della qualità della relazione interpersonale in sé. Ciononostante, lo studio ha consentito di scoprire un gap generazionale che fa prevedere che i cinquantenni odierni in futuro saranno molto meno disponibili ad accettare passivamente difficoltà sessuali rispetto alle generazioni precedenti.
Per quanto riguarda le donne, ad esempio, è emerso che l’attività sessuale è più importante per quelle tra i 50 e i 60 anni di età, le lavoratrici e le donne che hanno un compagno ma non convivono. Questo dato ci riporta a prendere maggiormente in considerazione le risorse della coppia e il tipo della stessa, piuttosto che l’età dei membri che la compongono.
Il principale obiettivo in campo psicoterapeutico, con questa specifica forma di utenza, è quello di sviluppare consapevolezza e accettazione su cambiamenti fisiologici dovuti all’avanzamento dell’età a livello individuale e facilitare la comunicazione nella coppia, specialmente per ciò che concerne paure e vissuti di inadeguatezza. È importante ricordare che il sintomo, specialmente quello sessuale, è molto spesso un campanello d’allarme rispetto a qualcosa che non va all’interno della coppia piuttosto che la causa dei problemi della stessa.

dott. Vincenzo ChiriacòUn estratto di un intervento tenuto dal dott. Vincenzo Chiriacò in occasione del III Congresso Nazionale dell’Associazione Andrologi Italiani, svoltosi recentemente a Gallipoli.

La sessualità negli over 50