Sabato 20 gennaio 2018, dalle ore 10 alle ore 13 presso l’Opera don Calabria di Roma, sarà presentato al pubblico il libro dello psicologo e psicoterapeuta Gianluigi Passaro “Il disegno narrativo condiviso. Disegnare e raccontare nella psicoterapia con i bambini” edito da Armando Editore.

copertina disegno narrativo condiviso

La presentazione del volume sarà arricchita da interventi di professionisti esperti della psicoterapia in età evolutiva che dialogheranno con l’Autore sulle tematiche principali del libro e sulle possibilità del gioco, del disegno e della narrazione nella terapia con bambini e genitori.

Il volume presenta la tecnica del Disegno Narrativo Condiviso (con i bambini la chiamiamo Puntastoria) ideata e messa a punto negli ultimi cinque anni di lavoro con bambini e genitori, e “attinge al vasto patrimonio di conoscenze teoriche e metodologiche offerto dalla psicoanalisi, dalla psicologia analitica e della gestalt, dal mito e dalla fiaba, dall’arte e dalla letteratura.

In particolare, la tecnica proposta si rifà in ambito psicodinamico a quella dello Scarabocchio di Winnicott e in ambito artistico-letterario al gioco surrealista dei cadaveri squisiti. In entrambe queste tecniche di gioco i partecipanti a turno creano e disegnano una storia, che emerge progressivamente sul foglio quale frutto vivo dell’inconscio dei narratori”.

Il volume si articola in due parti: nella prima parte sono descritti il Disegno Narrativo Condiviso e lo sfondo teorico di riferimento, spiegati il modo di proporlo al bambino e le sue finalità; nella seconda parte, articolata in tre capitoli, sono presentate delle storie cliniche: due casi individuali, con la descrizione e il commento di Disegni Narrativi realizzati nell’arco del percorso terapeutico da ciascun bambino, e due consultazioni cliniche con la descrizione e il commento di Disegni Narrativi Condivisi realizzati assieme alla coppia madre-bambino.

L’idea più importante del volume è presentare la coppia terapeutica al lavoro assieme e contemporaneamente: non sarà soltanto il piccolo paziente a disegnare e raccontare mentre il terapeuta osserva e ascolta; bambino e adulto, invece, disegnano e colorano insieme, e insieme inventano una storia grazie alla quale si potrà avvicinare il mondo interno del bambino, le sue paure e difficoltà, e cercare le risorse più adatte per il cambiamento. Il libro si rivolge a psicologi e psicoterapeuti (ma anche a chi, a diverso titolo professionale, si interessa e occupa della salute e del benessere di bambini e genitori), e offre al lettore la possibilità di conoscere un gioco e una tecnica innovativa da usare in psicoterapia, capace di far emergere con spontaneità i contenuti emotivi del bambino, versatile e di facile utilizzo.

“Il disegno narrativo condiviso. Disegnare e raccontare nella psicoterapia con i bambini” è prenotabile e acquistabile da ottobre in tutta Italia, in libreria e negli store online

Gianluigi Passaro, nato nel 1978, è psicologo dell’età evolutiva e psicoterapeuta. Socio ordinario dell’Associazione Italiana Gestalt Analitica (AIGA). Referente dell’Area Intervento Età Evolutiva dell’Ambulatorio Sociale di Psicoterapia, Opera don Calabria di Roma. Socio di ETNA, Progetto di Etnopsicologia Analitica. Vive e lavora a Roma come psicoterapeuta con bambini e adulti. È autore dei saggi “Il vento prima che soffi. Gli orizzonti dell’inconscio nel Sacre du Printemps di Igor Stravinskij” (Edizioni Kappa, 2010, seconda edizione 2015), e “La crepa nell’acqua. Cammini di individuazione nella Divina Commedia” (Edizioni Kappa, 2012).

Per altre info sul libro clicca qui

20 Gennaio 2018 – “IL Disegno Narrativo Condiviso”